Sono contrario ai buoni propositi di inizio anno, e sono contrario anche a leggere tanto per il solo gusto di leggere, quindi ho deciso di andare contro a entrambe queste idee e mi sono dato un obiettivo: leggere cento libri in un anno.
Dopo un paio di mesi dove finivo un libro dietro l’altro ho visto la lista dei libri letti che si allungava e mi son detto: perché non provare a leggere il più possibile? Diamo sempre il nostro meglio se c’è una sfida, anche solo contro noi stessi, e un traguardo da raggiungere, anche se non c’è ricompensa.

Perché leggere 100 libri in 1 anno? Perché sembrava un obietttivo meritevole, interessante e raggiungibile. Niente di meno, niente di più.
Non credo di cambiare la mia vita se ci riesco, e se non ci riesco sarà perché ho trovato qualcosa di più interessante da fare. Ma credo anche che leggere sia una cosa che mi rende migliore, e credo che imparare sia una delle attività migliori a cui ci possiamo dedicare.

 

 

AGGIORNAMENTO GIUGNO: sono arrivato a 58 libri letti. Il traguardo è lontano, ma al giro di boa dei 6 mesi sono messo bene. Se non ho cedimenti negli utlmi mesi dell’anno dovrei farcela. Non è scontato: quando si avvicina l’inverno e la fine dell’anno tendo a distrarmi in altri progetti, e quest’anno ho un bel progettone: traslocare verso la nuova casa.

AGGIORNAMENTO OTTOBRE: sono arrivato a 95 libri letti. L’obiettivo è sempre più vicino! Nonostante varie difficoltà ho continuato a mantenere un buon ritmo. Anche il rallentamento dell’estate e di agosto non mi fa rimanere indietro. Sempre più convinto di arrivare a 100, a costo di passare le ferie di Natale in casa!